La Smart City è la città del futuro… ma nel presente!

La Smart City è la città del futuro… ma nel presente!

Secondo il rapporto delle Nazioni Unite, entro il 2050 i due terzi della popolazione mondiale vivrà in città; e le stesse città oggi sono responsabili del 70% delle emissioni di anidride carbonica e sostanze inquinanti di vario tipo, registrano un alto consumo energetico e sono, pertanto, le prime cause dei cambiamenti climatici che, oggi più che mai, dimostrano come il nostro ecosistema sia profondamente danneggiato.

Se l’Uomo vuole garantire il proseguo della propria specie e salvaguardare le vite future, non può non mettere in cima alle sue priorità quella di ripensare il proprio habitat ovvero ripensare la città come un tutto integrato con l’ecosistema globale. Seguendo questa logica, dovremmo iniziare a considerare le nostre città come future (ma non troppo) Smart City ovvero aree urbane dove le innovazioni tecnologiche vengono impiegate per far dialogare le infrastrutture pubbliche (quindi la Pubblica Amministrazione) con il capitale umano, l’individuo (ovvero il cittadino).

L’utilizzo della Tecnologia IoT cioè l’“Internet delle Cose” applicata alla PA consente di apportare notevoli miglioramenti in molteplici settori: dai trasporti pubblici e di mobilità in generale, alla gestione e distribuzione dell’energia, dalla sicurezza urbana al monitoraggio dell’ambiente passando per i sistemi di comunicazione, gestione dei rifiuti, manutenzione degli edifici pubblici. Ecco allora che la Città Intelligente è, per sua natura intrinseca, sostenibile, efficiente, innovativa e il suo obiettivo è quello di garantire a tutti i cittadini una migliore qualità di vita attraverso l’impiego di tecnologia integrata.

La Smart City è, quindi, concepita come una connessione di tutti i suoi sistemi volti a creare un ambiente più efficiente, sicuro, sostenibile e dove il “risparmio” è tangibile; risparmio inteso sia di costi che di tempo e denaro. Un esempio? Immagina di uscire di casa e sapere già di non andare in bici perché pioverà quindi optare per l’auto verificando la situazione traffico in tempo reale, cercare la colonnina di ricarica più vicina per la tua auto elettrica, trovare subito il primo parcheggio libero vicino all’ufficio… manca solo che al semaforo ci offrano un caffè espresso!

Tutto questo è già possibile grazie all’impiego di reti di sensori wireless, sistemi di videosorveglianza, dispositivi IoT per elaborare i Big Data!

Post by Enza Di Marco

Comments are closed.