Registro condominiale e blockchain: fantasia o realtà?

17 Aprile 2020

enza

Digitalizzazione

0

Registro condominiale e blockchain: fantasia o realtà?

 

Nel condominio del terzo millennio tutto è possibile! Anche il registro condominiale sulle nuvole! Sul sito del singolo condominio è, infatti, possibile creare una sezione specifica in cloud dove poter caricare e archiviare tutta la documentazione.

Attraverso il sistema di blockchain è possibile assegnare una marca temporale che ne certifichi la data di caricamento e l’impossibilità di modifica.

Ma come avviene l’assegnazione? Presto detto!

Dopo aver caricato un documento nella sezione dedicata, si potrà richiedere la certificazione OTS (OpentimeStamp) dello stesso ovvero, così come avviene per alcuni accessi al proprio homebanking, verrà creata in automatico un’impronta digitale informativa con un algoritmo crittografico.

Questa sarà “l’impronta digitale” del singolo documento che ne garantisce la corrispondenza esatta con la versione caricata. L’hash generato (così si chiama l’algoritmo crittografico) è indecifrabile e infalsificabile pertanto a quel determinato codice potrà corrispondere esclusivamente quel documento; qualora si modificasse qualcosa sul documento verrà, inevitabilmente, creato un altro hash.

Post by Enza Di Marco

Comments are closed.