Assemblea di condominio ai tempi del Coronavirus

14 Aprile 2020

enza

Digitalizzazione

0

Assemblea di condominio ai tempi del Coronavirus

Come gestire le assemblee di condominio durante la quarantena?

 

Il condominio è un microcosmo dove vengono ricreate dinamiche di vita sociale; ecco perché “al tempo del Coronavirus” anche la quotidianità condominiale subisce dei cambiamenti: si prende l’ascensore uno alla volta, non ci si ferma a chiacchierare con il vicino se non ad un metro di distanza…ma meglio salutarlo dalla finestra, il corriere non ci consegna più i pacchi “a mano” ma li lascia nell’androne.

Piccoli gesti che, però, modificano la vita in condominio. Ma “non tutti i mali vengono per nuocere” e da una tragedia si può, anzi si devono cogliere opportunità di miglioramento. Ad esempio: avresti mai pensato di partecipare ad un’assemblea condominiale comodamente dal tuo divano di casa? Ebbene adesso è possibile!

L’assemblea in streaming permette ad ogni condòmino di partecipare direttamente da casa o da altro luogo semplicemente con un PC. Per chi è avvezzo all’uso del computer, la fruibilità del servizio è alquanto semplice; per chi avesse difficoltà, invece, potrebbe chiedere “ospitalità” al vicino (non in questo momento in cui sono vietati gli assemblamenti).

Ma gli amministratori di condominio, sui quali pesano doveri e responsabilità, deve far fronte ad una serie di accortezze:

  • per prima cosa deve essere sicuro che ogni condòmino abbia accesso ad un microfono e telecamera per poter prendere intervenire all’occorrenza ma, soprattutto, poter essere riconosciuto ai fini del conteggio partecipanti e dei millesimi di proprietà nonché di votare per alzata di mano.
  • Nella convocazione di assemblea deve esplicitare giorno e ora di svolgimento, indicare il link all’indirizzo internet a cui collegarsi e fornire tutte le istruzioni necessarie per accedere all’applicazione invitando, chi avesse difficoltà, a contattarlo prima del giorno dell’assemblea per verificare e risolvere eventuali problematiche;
  • garantire uno spazio virtuale con alte prestazioni e sicuro dal punto di vista della privacy utilizzando software di qualità
Post by Enza Di Marco

Comments are closed.